Trifoglio nanissimo e nano: qual è la differenza

Trifoglio nanissimo e nano: qual è la differenza

I prati in giardino sono un'ottima soluzione per rendere le aree esterne più piacevoli, accoglienti e belle da vedere: esistono diverse specie erbacee usate per questi scopi e che si differenziano tra loro per altezza, resistenza e colore. In genere si opta per piante che appartengono alle Graminacee: sono le specie più diffuse e impiegate da anni, in quanto producono in tempi brevi un tappeto erboso compatto, duraturo, resistente e tranquillamente calpestabile
Semi coriandolo: come coltivarlo e quali utilizzi può avere

Semi coriandolo: come coltivarlo e quali utilizzi può avere

Nota fin dall'antichità, questa piantina aromatica dall'apparenza fragile e molto somigliante al prezzemolo è di facile coltivazione e - se seminata nella giusta epoca e nel clima adatto - cresce rigogliosa senza particolari problemi. Oltre alle foglioline, anche i semi di coriandolo possono essere sfruttati in cucina. Appartiene alla stessa famiglia di finocchio, aneto e prezzemolo, aromatiche delle Ombrellifere con cui ha in comune l'alta percentuale di contenuto di oli essenziali.

Semi lavanda: come coltivarla nel tuo giardino o balcone

Semi lavanda: come coltivarla nel tuo giardino o balcone

Se Amleto non fosse stato ambientato in Danimarca (dove fa troppo freddo e la luce non basta per farla crescere), forse Shakespeare avrebbe fatto citare ad Ofelia anche lo spigo fra le essenze che stimolano i ricordi. Quando si pensa ad una fragranza rilassante, gradevole per chiunque, delicata ma persistente senza essere fastidiosa e che viene spesso associata alla memoria e ai ricordi, è questa infatti la pianta che viene in mente. Dai semi di lavanda si ottengono delicati infusi usati per conciliare il rilassamento e il sonno; i fiori seccati si raccolgono per sfruttarne l'aroma nei pot-pourri insieme ad altre essenze oppure da soli, in sacchetti profumati che già le nonne nascondevano in mezzo alla biancheria, per profumarla e tenere lontane le tarme, e che rimandano ad un passato meno frenetico.
Aglio: perchè è bene inserirlo nell'alimentazione e quali benefici ha

Aglio: perchè è bene inserirlo nell'alimentazione e quali benefici ha

L'aglio è un bulbo appartenente alla famiglia delle Liliaceae: il suo nome scientifico è Allium, parola latina che significa caldo e cocente. Questa pianta è usata soprattutto in cucina per condire molti piatti, tuttavia ha un uso anche terapeutico perché dotata di molte proprietà benefiche, riconosciute anche dalla medicina popolare.
I semi di girasole: come si coltivano, quali sono le loro proprietà e come utilizzarli

I semi di girasole: come si coltivano, quali sono le loro proprietà e come utilizzarli

In Italiano lo chiamiamo "girasole" perché il fiore ricerca la luce e il calore solare seguendone il corso dal mattino al tramonto e ruotando sul fusto per riceverne il più possibile durante la giornata (un fenomeno chiamato eliotropismo). Nelle lingue germaniche il suo nome suona come "fiore del sole", sia per la caratteristica appena descritta, sia per l'acceso colore giallo dei petali.
Segreti e suggerimenti per coltivare il tuo prato di dicondra nana

Segreti e suggerimenti per coltivare il tuo prato di dicondra nana

La dicondra nana è una specie erbacea delle Convolvulaceae: cresce rigogliosa e vigorosa senza necessitare di tanta manutenzione e per questo è molto diffuso il suo utilizzo per creare tappeti erbosi e prati. Infatti non soffre se viene calpestata o schiacciata, anche perché può autorigenerarsi velocemente.
Semi da orto: quali caratteristiche deve avere il terreno per avere un raccolto di successo

Semi da orto: quali caratteristiche deve avere il terreno per avere un raccolto di successo

La coltivazione di un orto non è solo un'attività fisica utile per ottenere ortaggi freschi, sani e saporiti, ma è anche un momento importante per imparare tante belle cose che riguardano l'agricoltura, come per esempio, la scelta dei semi da orto. La crescita e l'evoluzione delle piante possono essere attentamente osservate nelle varie fasi come la semina e la raccolta
L'insalata valeriana: uno degli ortaggi d'inverno più coltivati. Caratteristiche ed utilizzi

L'insalata valeriana: uno degli ortaggi d'inverno più coltivati. Caratteristiche ed utilizzi

La Valeriana, conosciuta anche come Valerianella è una pianta erbacea tra le più coltivate al mondo. In Italia non è molto diffusa anche se, negli ultimi tempi è molto più presente negli ipermercati e nelle ortofrutta in genere. La Valerianella durante la sua crescita può raggiungere un'altezza che varia dai 10 ai 30 centimetri. La pianta produce una rosetta di foglie di forma ellittica, di colore verde con un'unica venatura centrale. La fioritura di questa pianta avviene nei mesi tra aprile e maggio e i fiori sono di colore bianco e blu.
Come coltivare e curare la pianta aromatica dell'origano

Come coltivare e curare la pianta aromatica dell'origano

L'origano è una piccola pianta aromatica che, a seconda della varietà, si trova sotto forma di arbusto dall’altezza ridotta o di erba: infatti comprende tra le 45 alle 50 specie, tutte originarie dell’area mediterranea. Ciò si spiega facilmente con il fatto che la pianta appartiene alla macchia mediterranea e che si sviluppa rapidamente e in piena salute in questo clima.L’origano fa parte della famiglia delle Lamiaceae e tra le varietà più famose vi è l’origano comune e l’origano majorana, detto anche maggiorana.

Bellis perennis: che cosa sono le bellis perennis?

Bellis perennis: che cosa sono le bellis perennis?

La bellis perennis, meglio conosciuta come “pratolina comune” o “margheritina”, è uno dei fiori più comuni in tutte le zone dell'Europa. L'etimologia del nome di questo fiore è molto particolare: alcuni la attribuiscono a una delle Danaidi, figlie di Danao re di Argo, ovvero Bellide. Secondo altri, invece, l'etimologia del nome bellis perennis, deriverebbe dal termine latino “bellum”, che significa guerra, grazie alle capacità del fiore di guarire le ferite di battaglia. Un'altra ipotesi sarebbe che il nome del fiore deriverebbe dall'aggettivo latino “bellus”, che ne indicherebbe la graziosità.

Liquid error (sections/blog-template.liquid line 117): Could not find asset snippets/spurit_dmr_collection_template_snippet.liquid